GAROFOLI/GIDEA

GAROFOLI/GIDEA: passione, ricerca,qualità

Il Gruppo Garofoli si colloca tra i leader mondiali nella progettazione, costruzione e commercializzazione di porte, con particolare specializzazione per le porte in legno massiccio.

Il Gruppo, guidato dal fondatore Fernando Garofoli e dai suoi figli, si posiziona nel segmento più alto del mercato di riferimento e oggi i suoi prodotti sono diventati concreti simboli d’eccellenza del “Made in Italy” nel mondo.

Oltre all’ampissima scelta di porte, con una gamma di modelli e soluzioni che vanno dalle classiche in legno massiccio ai prodotti di design in alluminio con finitura inox, il Gruppo Garofoli produce inoltre un mondo di coordinati che garantiscono illimitate possibilità d’arredo. Le porte possono infatti essere abbinate a parquet, boiserie, cabine armadio, battiscopa, con un eclettismo e una flessibilità di accostamenti capaci di seguire le necessità e i desideri degli interior designer più esigenti.

La Garofoli viene fondata da Fernando Garofoli nel 1968 come azienda specializzata nella produzione di cornici e sportelli in legno per l’industria del mobile. Nel 1982 dà il via alla produzione di porte in legno massiccio. Nasce la prima porta Garofoli della Collezione Classica. Nel 1992 lo stabilimento di produzione arriva a coprire un’area di 60.000 mq. e nel 2001 il Gruppo ottiene la certificazione di qualità ISO 9001/2000, che garantisce alti standard di produzione. Nel tempo la gamma di porte Garofoli si amplia comprendendo porte classiche, moderne, laccate e filomuro nella tipologia a battente, scorrevole interno ed esterno muro, a libro e rototraslante.

Nel 2002 nasce l’azienda Gidea, specializzata in porte in laminato, alluminio e vetro. Nel 2010 lo stabilimento di produzione arriva a coprire un’area di 120.000 mq.

Dal 2011 la Garofoli inizia a produrre anche boiserie, parquet e porte blindate completando la sua offerta.

A fare da filo conduttore a questa vasta offerta di prodotto, la mission aziendale: “Realizzare prodotti di alta qualità, che esprimano al meglio il valore estetico e tecnico del buon design italiano”.

Gidea Gorofoli